I migliori broker online per gli investitori italiani in ETF

justETF.com

Gli investitori in ETF devono selezionare il broker più adatto alle proprie esigenze. E spesso i migliori broker sono quelli online. Vediamo insieme quali sono i broker online disponibili per gli investitori italiani e quali sono le loro caratteristiche.

I migliori broker online per gli investitori italiani in ETF Nel 1993 per la prima volta Borsa Italiana ha introdotto la connessione SIM al fine di velocizzare gli ordini eseguiti. In conseguenza di questa evoluzione, nel 1995 Directa SIM è stato il primo operatore che in Italia ha introdotto una piattaforma di trading online. Nel 1999 è stato compiuto un altro passo in avanti grazie alla regolamentazione del settore da parte della Consob.
 
Con il passare del tempo e l’evoluzione del mercato degli investimenti e regolamentare, sempre più intermediari hanno aumentato e concentrato la propria offerta di intermediazione online. Ciò ha rappresentato un’ulteriore accelerazione dell’interesse degli investitori per gli ETF. Al seguente link potete trovare gli intermediari online autorizzati ad operare in Italia.
 
justETF Classic Portfolios

Le migliori offerte su directa

Scopri le migliori offerte riservate agli investitori in ETF: grazie a directa potrai cominciare a risparmiare sul serio e potrai negoziare ETF a basso costo e senza pagare alte commissioni.
Clicca qui
 

La convenienza del banking online

La popolarità del banking online può anche essere spiegata dalla sua convenienza...
 
  • Disponibilità 24/7 > è sufficiente accedere online
  • Tutto è digitale
  • Disponibilità di tutti i prodotti bancari (anche se non tutte le banche offrono tutti i prodotti)
  • Eccellente servizio telefonico, via email e chat, anche se alcuni possono ancora preferire il rapporto personale presente nelle banche tradizionali
  • Assenza di consulenza: alcuni investitori potrebbero richiedere il servizio di consulenza, anche se, specialmente gli investitori in ETF, potrebbero valutare tale servizio troppo costoso
  • Piattaforme di negoziazione più avanzate e user-friendly
 

La struttura dei costi

In ogni caso, l’aspetto più importante da considerare è quello inerente ai costi: è noto che i broker online offrono costi inferiori rispetto alle banche tradizionali. Di seguito analizzeremo le strutture dei costi più comuni che i broker online offrono per gli investitori italiani. Per meglio comprendere la convenienza di un broker rispetto ad un altro in termini di costi, una prima struttura tipica da confrontare è quella delle commissioni generate per il valore dell’ordine della transazione. In questo caso, simulando una transazione di diverso importo possiamo osservare la commissione che l’investitore dovrà pagare per ciascun broker. A titolo di esempio, se un investitore acquista un ETF investendo 10.000€ ed è cliente Directa semplice, pagherà 5€ di commissioni. Le offerte più attraenti sono mostrate in verde.
   

Confronto piattaforme online di trading su ETF - Commissioni per 1 ordine effettuato

Valore transazione 500€ 1.000€ 2.000€  
5.000€
10.000€ 20.000€ 50.000€ 100.000€ Commento su ipotesi
Fornitori                  
Banca Sella profilo fisso 8,00€ 8,00€ 8,00€ 8,00€ 8,00€ 8,00€ 8,00€ 8,00€ Commissioni generate nel mese precedente inferiori a 750€
Banca Sella profilo variabile 2,00€ 2,00€ 3,40€ 8,50€ 17,00€ 19,95€ 19,95€ 19,95€ Commissioni generate nel mese precedente inferiori a 750€
BinckBank profilo fisso 11,00€ 11,00€ 11,00€ 11,00€ 11,00€ 11,00€ 11,00€ 11,00€ Massimo 10 ordini effettuati nel trimestre precedente
BinckBank profilo variabile 2,50€ 2,50€ 3,40€ 8,50€ 17,00€ 17,50€ 17,50€ 17,50€  
Chebanca! 6,00€ 6,00€ 6,00€ 9,00€ 18,00€ 25,00€ 25,00€ 25,00€  
Degiro 2,15€ 2,30€ 2,60€ 3,50€ 5,00€ 8,00€ 17,00€ 32,00€  
Directa dinamica 8,00€ 8,00€ 8,00€ 8,00€ 8,00€ 8,00€ 8,00€ 8,00€  
Directa semplice 5,00€ 5,00€ 5,00€ 5,00€ 5,00€ 5,00€ 5,00€ 5,00€  
Directa variabile 1,50€ 1,90€ 3,80€ 9,50€ 18,00€ 18,00€ 18,00€ 18,00€  
Fineco Bank 19,00€ 19,00€ 19,00€ 19,00€ 19,00€ 19,00€ 19,00€ 19,00€ Commissioni generate nel mese precedente inferiori a 100€
Hello Bank!* 5,00€ 5,00€ 5,00€ 9,50€ 19,00€ 20,00€ 20,00€ 20,00€  
ING Direct 8,00€ 8,00€ 8,00€ 8,00€ 8,00€ 8,00€ 8,00€ 8,00€  
IWBank 9,50€ 9,50€ 9,50€ 9,50€ 9,50€ 9,50€ 9,50€ 9,50€  
Saxo Bank 12,00€ 12,00€ 12,00€ 12,00€ 12,00€ 20,00€ 25,00€ 50,00€  
Webank fisso 12,00€ 12,00€ 12,00€ 12,00€ 12,00€ 12,00€ 12,00€ 12,00€ Commissioni generate nel mese precedente inferiori a 500€
Webank variabile 2,75€ 2,75€ 3,80€ 9,50€ 18,90€ 18,90€ 18,90€ 18,90€ Commissioni generate nel mese precedente inferiori a 500€
Widiba 5,00€ 5,00€ 5,00€ 7,50€ 15,00€ 25,00€ 25,00€ 25,00€  
                   
Maggiore vs Minore  13× più costoso 10× più costoso 6,8× più costoso 4,8× più costoso 3,8× più costoso 5× più costoso 5× più costoso 10× più costoso  
*da aggiungere 15€ come costo annuale conto titoli
Fonte: Ricerca di justETF; al 30.09.2020

Possiamo notare delle differenze importanti a livello di commissioni. Per ordini fino a 5.000€, Degiro e Directa variabile rappresentano le migliori soluzioni non superando mai i 5€ per eseguito mentre Directa semplice rappresenta la migliore soluzione per tutti gli ordini superiori a 5.000€. Fineco Bank rappresenta l’intermediario con le commissioni più elevate pari a 19€ per ordine eseguito mentre Saxo Bank applica una commissione di 50€ per un ordine avente valore di 100.000€ ed è la più costosa in termini commissionali per tale valore.
 
Un secondo metodo di confronto delle commissioni dei vari broker può essere attuato confrontando il numero di ordini di acquisto e/o di vendita effettuati durante un determinato periodo temporale e per un determinato importo. Abbiamo analizzato il livello delle commissioni generate per 12 ordini effettuati in un anno suddivisi per diversi importi. A titolo di esempio, un cliente Directa variabile pagherebbe 22,80€ di commissioni per 12 ordini generati in un anno ciascuno avente valore di 1.000€. Le offerte più attraenti sono mostrate in verde.

 

Confronto piattaforme online di trading su ETF - Commissioni per ordini effettuati all'anno

Ordini effettuati all'anno     12    
Valore singola transazione 100€ 250€ 500€ 1.000€ Commento su ipotesi
Fornitori          
Banca Sella profilo fisso 96,00€ 96,00€ 96,00€ 96,00€ Commissioni generate nel mese precedente inferiori a 750€
Banca Sella profilo variabile 24,00€ 24,00€ 24,00€ 24,00€ Commissioni generate nel mese precedente inferiori a 750€
BinckBank profilo fisso 132,00€ 132,00€ 132,00€ 132,00€ Massimo 10 ordini effettuati nel trimestre precedente
BinckBank profilo variabile 30,00€ 30,00€ 30,00€ 30,00€  
Chebanca! 72,00€ 72,00€ 72,00€ 72,00€  
Degiro 24,36€ 24,90€ 25,80€ 27,60€  
Directa dinamica 96,00€ 96,00€ 96,00€ 96,00€  
Directa semplice 60,00€ 60,00€ 60,00€ 60,00€  
Directa variabile 18,00€ 18,00€ 18,00€ 22,80€  
Fineco Bank 228,00€ 228,00€ 228,00€ 228,00€ Commissioni generate nel mese precedente inferiori a 100€
Hello Bank!* 60,00€ 60,00€ 60,00€ 60,00€  
ING Direct 96,00€ 96,00€ 96,00€ 96,00€  
IWBank 114,00€ 114,00€ 114,00€ 114,00€  
Saxo Bank 144,00€ 144,00€ 144,00€ 144,00€  
Webank fisso 144,00€ 144,00€ 144,00€ 144,00€ Commissioni generate nel mese precedente inferiori a 500€
Webank variabile 33,00€ 33,00€ 33,00€ 33,00€ Commissioni generate nel mese precedente inferiori a 500€
Widiba 60,00€ 60,00€ 60,00€ 60,00€  
           
Maggiore vs Minore  13× più costoso 13× più costoso 13× più costoso 13× più costoso  
*da aggiungere 15€ come costo annuale conto titoli
Fonte: Ricerca di justETF; al 30.09.2020

Le differenze nelle commissioni annuali è molto elevata. Infatti l’offerta più economica è quella di Directa variabile con commissioni di 18 Euro mentre quella più costosa è quella di Fineco Bank con 228 Euro, ovvero 10 volte più costosa di Directa variabile in caso di ordini pari a 1.000€.

Gli ETF rappresentano lo strumento più adeguato per la maggioranza degli investitori. Ma è altrettanto importante per gli investitori comprendere le funzionalità delle migliori piattaforme e allo stesso tempo minimizzare i costi dei broker. Infatti, ciascun broker può risultare conveniente o meno a seconda della tipologia e del modus operandi di ogni singolo investitore ed in particolare della frequenza della negoziazione e del valore relativo della transazione.