ETF obbligazionari o conto deposito?

justETF Logo

Come rendere i portafogli ETF meno sensibili alle fluttuazioni del mercato? Cosa ha più senso? Le opzioni per te.

ETF obbligazionari o conto deposito?
 
Cosa ci si può aspettare da questo articolo
Hai paura del rischio o non riesci a investire il vostro denaro a lungo termine, cioè su più cicli di mercato finanziario? Aggiungi quindi una componente di copertura alla strategia di investimento Buy and Hold. In questo modo è possibile proteggere in modo solido il proprio portafoglio di ETF.
 
Questa componente di copertura è solitamente costituita da ETF che detengono titoli di Stato con un elevato rating creditizio - gli esperti parlano anche del cosiddetto status "investment grade". Se ci si limita alla propria valuta nazionale, ad esempio ai titoli di Stato tedeschi, si elimina anche il rischio valutario.
 
Quando si effettua una selezione a fini di copertura, l'attenzione non è quindi rivolta a un rendimento elevato, ma alla sicurezza attraverso una sensata asset allocation, detta anche diversificazione. Le obbligazioni dei mercati emergenti o le obbligazioni societarie ad alto rendimento con rendimenti significativamente più elevati non sono pertanto adatte.
 
Inoltre, assicurati di non acquistare singole obbligazioni. Come per le azioni, è opportuno distribuire il rischio dei titoli a tasso fisso su più obbligazioni diverse.
 
Un'alternativa agli ETF obbligazionari governativi e societari potrebbe finalmente essere di nuovo call money. Con il denaro overnight si riceve un tasso d'interesse variabile basato sul tasso di riferimento della Banca Centrale Europea e si può disporre del proprio denaro su base giornaliera.
 
 

ETF obbligazionari come componente a basso rischio nel portafoglio

Gli ETF obbligazionari sono popolari come componente di copertura nei portafogli ETF. Di norma, più lungo è il termine, meglio gli ETF obbligazionari compensano le fluttuazioni delle posizioni rischiose degli ETF azionari nella visione d'insieme. Ne benefici se investi il tuo portafoglio a lungo termine e vuoi utilizzarlo, ad esempio, come fondo pensione. Nell'ambito di tale diversificazione, è possibile includere anche le obbligazioni societarie con un elevato rating creditizio. 
 
Consiglio di justETF: Assicurati di limitare l'influenza delle valute estere. Gli ETF obbligazionari in euro sono la prima scelta per gli investitori della zona euro!
Se vuoi investire il tuo patrimonio per un periodo inferiore a 10-15 anni, le fluttuazioni di valore delle obbligazioni a lunga scadenza non sono adatte a te. In questo caso, vale la pena di utilizzare ETF su titoli di Stato con una durata residua breve.
 
E perché? I prezzi delle obbligazioni fluttuano principalmente a causa delle aspettative degli operatori del mercato dei capitali sull'andamento futuro dei tassi di interesse. Gli esperti chiamano il meccanismo sottostante "rischio di tasso di interesse".
 
Ciò significa che se si prevede un ulteriore aumento dei tassi di interesse in futuro, la domanda di obbligazioni a basso rendimento logicamente diminuirà. Di conseguenza, il prezzo del portafoglio obbligazionario dell'ETF perde valore. Quanto più breve è la durata residua delle obbligazioni dell'ETF, tanto minore è l'influenza delle aspettative sui tassi d'interesse - le fluttuazioni diminuiscono. Le fluttuazioni dei prezzi, note come "volatilità" nel linguaggio tecnico, sono considerate un rischio, che può essere visto molto chiaramente nel seguente confronto:
 

Intensità di fluttuazione a confronto: obbligazioni con scadenze residue brevi e lunghe

Schwankungsintensität im Vergleich: Anleihen mit kurzen und langen Restlaufzeiten
  iShares eb.rexx Government Germany 5.5-10.5yr UCITS ETF (DE)
  iShares Euro Government Bond 1-3yr UCITS ETF (Dist)
  iShares Euro Government Bond 7-10yr UCITS ETF EUR (Dist)
Fonte: ricerca di justETF; al 28.12.2022
 
Osservando la performance degli ultimi cinque anni, le obbligazioni con scadenze residue brevi, comprese tra 12 e 36 mesi (la linea rossa nel nostro esempio), stanno resistendo in modo relativamente solido, mentre le obbligazioni con scadenze medie e lunghe hanno subito forti perdite. Tuttavia, questo è vero solo dalla metà del 2022, quando la Banca Centrale Europea ha aumentato i tassi di interesse di riferimento. L'impatto è tanto maggiore quanto più lunga è la scadenza residua delle obbligazioni dell'ETF. Il vantaggio delle scadenze brevi: Perdono meno quando i tassi d'interesse aumentano, quindi la loro volatilità è minore.
 

Trova la migliore offerta di broker online per l'acquisto di ETF


 

Confronto: rendimenti e rischi di ETF obbligazionari e denaro overnight

Tipologia Titoli di Stato Europei * Titoli di Stato Europei * Governo Germania * Call money
Durata residua delle obbligazioni dell'ETF tutte le scadenze scadenze residue scadenze residue brevi n/a
Tasso d'interesse effettivo in % 2,53% 2,36% 2,07% 0,4 - 2,1%
TER in % 0,09% 0,15% 0,16% 0,00%
Volatilità a 3 anni in % 6,24% 1,34% 1,31% 0,00%
*Fonte: ISIN (es.) IE00B4WXJJ64 IE00B14X4Q57 DE0006289473  
Fonte: ricerca di justETF; al 28.12.2022
 
Consiglio di justETF: Il tasso d'interesse effettivo e attuale delle obbligazioni dell'ETF è indicato da alcuni fornitori nella scheda informativa. Fornisce un'indicazione del rendimento dell'investimento, ma non corrisponde alla performance effettiva dell'ETF.
Oltre al rischio di tasso d'interesse, per ogni ETF è prevista una commissione di gestione. Le commissioni sono basse e vanno dallo 0,09 allo 0,16%. Alla fine, però, i costi riducono le prestazioni. Bisogna anche aggiungere i costi di acquisto e di vendita.
 
Questi punti sollevano una domanda legittima: il denaro overnight è un'alternativa agli ETF obbligazionari con termini residui brevi?
 
 

Denaro a vista presso le banche

Il call money non è ideale solo per "parcheggiare" i fondi a breve termine. Può essere utilizzato anche come componente di copertura per il vostro portafoglio di ETF. Invece di investire il denaro in ETF obbligazionari con una durata residua breve, il denaro viene investito in un conto presso una banca.
 
Consiglio di justETF: Su justETF è possibile depositare questa strategia proprio come un ETF. Tuttavia, gli interessi maturati non possono essere inclusi.
 
Il vantaggio: una visione globale del portafoglio che includa la liquidità porta a una valutazione del rischio completamente diversa, perché la fluttuazione dell'investimento si riduce notevolmente. Pertanto, una combinazione con i nostri portafogli di ETF azionari è una buona idea.
 
Da quando sono tornati disponibili tassi di interesse più elevati, alcune banche offrono nuovamente il call money, ad esempio nell'ambito di promozioni speciali. È quindi consigliabile confrontare regolarmente le offerte di call money e, se necessario, cambiare anche il proprio conto corrente. Non è difficile, perché è possibile accedere al proprio denaro presso le banche ogni giorno. 

La stabilità del denaro overnight è positiva, perché non subisce fluttuazioni di valore come gli ETF obbligazionari. A differenza degli ETF obbligazionari, che perdono valore, tu benefici di un aumento dei tassi d'interesse.
 
 
 

Confronto: ETF obbligazionari e denaro overnight

Confronto ETF obbligazionario (breve scadenza) Call money
Tassi di interesse/sviluppo del valore a seconda della situazione di mercato tasso interesse variabile
Performance in caso di aumento dei tassi di interesse negativa positiva
Tasso di interesse/valore garantito    
Costi 0,09% - 0,2%  incluso
Costi di transazione Broker online, denaro/lettera  
Disponibilità durante negoziazione giornaliera
Valuta EUR EUR
Veicolo d'investimento Fondo comune di investimento (ETF) Conto corrente
Sicurezza patrimonio speciale fino a 100.
Utilizzabile con il portafoglio di justETF    
Fonte: ricerca di justETF; al 28.12.2022
 
Non perderti nulla
I migliori consigli e trucchi per investire con gli ETF nella newsletter gratuita.
Iscriviti ora
 

Risposte alle domande più frequenti

Gli ETF obbligazionari hanno senso?
In linea di principio, gli ETF obbligazionari possono avere senso come investimento, poiché aggiungendo un'ulteriore classe di attività (asset class) si diversifica maggiormente il portafoglio di ETF. Ma attenzione, anche in questo caso il diavolo si nasconde nei dettagli. Infatti, oltre all'affidabilità creditizia del debitore, è necessario considerare anche aspetti quali la durata residua e il rischio di cambio.
 
In linea di massima, se si desidera che gli ETF obbligazionari costituiscano un'ancora di sicurezza nel proprio portafoglio, è opportuno concentrarsi sulle obbligazioni a breve scadenza con il rating creditizio più elevato ed escludere il rischio valutario, ossia acquistare solo titoli emessi in euro. Chi preferisce rendimenti più elevati, ma anche un rischio maggiore, può guardare alle obbligazioni a lunga scadenza o ad alto rendimento. Tuttavia, questa classe di attività non è più considerata "priva di rischio" o "a basso rischio" e deve essere chiaramente aggiunta alla parte rischiosa del portafoglio.
 
Qual è il miglior ETF obbligazionario?
Purtroppo non possiamo dare una risposta univoca alla domanda su quale ETF obbligazionario sia il migliore. La scelta del giusto ETF obbligazionario dipende da una serie di fattori diversi e deve quindi essere attentamente valutata. Se vuoi aggiungere un ETF obbligazionario al tuo portafoglio come garanzia, la scelta migliore è quella di obbligazioni con un elevato rating creditizio.
 
Ad esempio, le obbligazioni emesse dal governo tedesco in euro e con una scadenza residua breve sono generalmente considerate a basso rischio e sono quindi adatte alla parte del portafoglio priva di rischio.
 
Inoltre, con la nostra ricerca ETF o con la nostra app justETF puoi facilmente trovare l'ETF obbligazionario migliore per te e impostare un PAC in ETF in pochi passi.
 
Quali obbligazioni hanno senso?
Prima di investire in obbligazioni, è necessario capire cosa sono. Nella teoria di portafoglio, le obbligazioni sono generalmente considerate meno rischiose delle azioni e sono quindi spesso allocate in un portafoglio misto insieme alle azioni.

Oltre ai titoli di Stato, esistono anche obbligazioni societarie. Entrambi i tipi di obbligazioni possono essere investimenti utili. Tuttavia, se si desidera utilizzare le obbligazioni come complemento del portafoglio per coprirlo dalle fluttuazioni del mercato azionario, è necessario concentrarsi principalmente sulle obbligazioni a breve scadenza con il rating più elevato.

Per quanto riguarda la parte del portafoglio priva di rischio, non ha senso aggiungere al portafoglio obbligazioni ad alto rendimento o con scadenze molto lunghe. Perché? Il cosiddetto rischio di tasso d'interesse è sproporzionatamente elevato per le obbligazioni a lunga scadenza, indipendentemente dal fatto che si tratti di titoli di Stato o di obbligazioni societarie.

Ciò significa che in caso di forti variazioni dei tassi di interesse è lecito attendersi forti fluttuazioni dei prezzi. Che questo rischio esista effettivamente lo si è potuto osservare sui mercati obbligazionari durante i rapidi rialzi dei tassi di interesse da parte delle banche centrali nel 2022. Per proteggersi al meglio da questo rischio di tasso d'interesse, si dovrebbe ricorrere a obbligazioni a breve scadenza.
 
Quale percentuale di obbligazioni in portafoglio?
Fondamentalmente, gli investimenti possono essere suddivisi in due aree: In classi di attività rischiose (come azioni o immobili) e classi di attività prive di rischio (come obbligazioni o liquidità o saldi di conto).
 
Tuttavia, non esiste un mix perfetto di questi due settori nel portafoglio, che spesso è composto da azioni e obbligazioni. Piuttosto, dovreste pensare da soli a quanto rischioso volete investire il vostro denaro.
 
Per alcuni è sufficiente un mix di ETF obbligazionari a basso rischio pari al 10%, altri si sentono più a loro agio con il 50% e altri ancora investono il 70% del loro patrimonio in obbligazioni.
 
 
 
Diventa un esperto in ETF grazie alla nostra newsletter mensile
 
Iscriviti gratis ora