Asset Allocation: Il mix di investimento nel portafoglio ETF

La distribuzione degli asset all’interno di classi di attività

La particolare funzionalità dell’Asset Allocation risiede nell’interazione presente fra singoli investimenti. Le varie classi di attività normalmente si bilanciano a vicenda molto bene. Infatti, reagiranno in maniera differente alle condizioni economiche e agli sviluppi dei mercati finanziari. Per esempio, gli azionari avranno performance molto positive durante periodi di crescita economica, mentre le obbligazioni governative sono attività che si comportano molto bene durante periodi di recessione. Le materie prime normalmente mostrano dei rialzi durante le fasi di inflazione. L’oro in generale viene considerato un bene rifugio in tempi di crisi. Ci si aspetta pertanto che l’oro avrà apprezzamenti di valore, specialmente durante periodi di crisi economica o svalutazione monetaria. In altre parole, l’asset allocation è sinonimo di lavoro di squadra per i vostri asset. – Distribuire i propri risparmi, mentre un’altra funge come scudo protettivo, e un’altra ancora performa così bene che il vostro portafoglio in generale ha rendimenti generali positivi.

 

Correlazione fra diverse classi di attività

Correlazione fra diverse classi di attività
Fonte: justETF Ricerca; Al 25/02/2019

Molti investitori si concentrano sull’asset allocation: distribuiscono i rischi su differenti classi di attività, in modo tale che non tutti i loro risparmi si concentrano su un determinato asset che potrebbe essere quello più debole. Inoltre, numerosi studi scientifici mostrano che più del 90% della performance degli investimenti è determinata dall’asset allocation, non dal market timing o dalla selezione dell'ETF.
 
Il motivo principale del funzionamento dell’asset allocation è grazie al cosiddetto “ritorno verso la media: Dopo un periodo positivo per una classe di attività avviene un periodo di rendimenti negativi, in modo tale per cui nel lungo periodo vi sia una convergenza verso la media. Pertanto, il rischio complessivo di un portafoglio non corrisponde automaticamente al rischio di ciascun investimento nel portafoglio. Come risultato, un portafoglio di investimenti che sviluppa abbastanza diversamente (con correlazione negativa) nelle fasi individuali di mercato ha un rischio generale più basso. Come risultato, un portafoglio ben diversificato avrà un miglior profilo rischio-opportunità. Con una vasta asset allocation, potete proteggere il vostro portafoglio contro severe turbolenze di mercato e allo stesso tempo partecipare all’espansione dell’economia con la crescita dei prezzi.
 
La diversificazione fa la differenza
La diversificazione fa la differenza
Imparate in questo articolo come potete minimizzare il rischio del vostro portafoglio attraverso una ragionevole diversificazione.
Scoprite di più sulla diversificazione
Se avete comprato azioni durante fasi di declino dei prezzi, normalmente sarete ricompensati nel lungo periodo. Perchè i prezzi di queste azioni saliranno quando il mercato realizzerà che sono sottovalutati. 
 
I mercati finanziari di singole nazioni e regioni saliranno o avranno una riduzione di valore a diversi intervalli temporali. Pertanto, è consigliabile dividere i rischi d’investimento a livello internazionale al posto di concentrare i propri risparmi sul mercato domestico. Dopotutto, il mercato domestico potrebbe essere più debole nei prossimi anni di quello delle altre economie internazionali.

 

I perdenti di oggi sono i vincitori di domani

Potrebbe pagare mantenere investimenti che hanno ottenuto bassi livelli di rendimenti ad oggi. E’ oggettivamente molto complesso prevedere quando vi sarà una fase negativa di mercato. Una classe di attività può emergere rapidamente da anni di bassi rendimenti ad essere protagonista in termini di performance all’interno del portafoglio, come il nostro esempio mostra di seguito. 

 

Performance di diverse classi di attività per anno

2018 2017 2016 2015 2014
-6.71%
Materie prime
ampio mercato
19.96%
Azioni
mercati emergenti
14.16%
Azioni
mercati emergenti
10.66%
Azioni
mondo
19.34%
Azioni
mondo
2.80%
Metalli preziosi
oro
7.61%
Azioni
mondo
12.54%
Metalli preziosi
oro
1.48%
Titoli di stato
Europa
12.89%
Titoli di stato
Europa
-4.30%
Azioni
mondo
1.50%
Obbligazioni societarie
Europa
12.07%
Materie prime
ampio mercato
0.32%
Metalli preziosi
oro
11.38%
Metalli preziosi
oro
-11.07%
Azioni
mercati emergenti
-0.03%
Titoli di stato
Europa
11.28%
Azioni
mondo
-0.89%
Obbligazioni societarie
Europa
10.34%
Azioni
mercati emergenti
0.64%
Titoli di stato
Europa
-1.70%
Metalli preziosi
oro
4.25%
Obbligazioni societarie
Europa
-5.63%
Azioni
mercati emergenti
8.02%
Obbligazioni societarie
Europa
-1.19%
Obbligazioni societarie
Europa
-11.31%
Materie prime
ampio mercato
3.24%
Titoli di stato
Europa
-15.21%
Materie prime
ampio mercato
-7.19%
Materie prime
ampio mercato

  Azioni mondo (MSCI World)      Azioni mercati emergenti (MSCI Emerging Markets)      Titoli di stato Europa (iBoxx© EUR Sovereigns Eurozone)      Obbligazioni societarie Europa (iBoxx© EUR Liquid Corporates Large Cap)      Materie prime ampio mercato (Thomson Reuters/Jefferies CRB)      Metalli preziosi oro (Premio in denaro d'oro in dollari USA)   

Fonte: justETF Ricerca; Al 25/02/2019


Ciò vale specialmente per classi di attività che, al contrario delle condizioni dell’economia, hanno ottenuto rendimenti sopra la media. Come investitori, sarete gradi di detenere obbligazioni governative durante fasi di mercato recessive.

 

Determinare l’asset allocation strategica

L’asset allocation ha anche un’altra funzione molto importante: assicura che il vostro portafoglio raggiunge l’obiettivo del vostro investimento nella migliore maniera possibile. Ciascun investitore ha un proprio profilo di rischio ed è in grado di sopportare rischi in maniera diversa. Ciò può influenzare come voi, da investitori, determinate la vostra asset allocation ottimale. Potreste aver bisogno ogni tanto di rimodulare il vostro investimento per raggiungere l’obiettivo da voi pianificato. 

Per determinare il profilo di rischio, dovrete in primo luogo considerare i seguenti criteri:

 

Orizzonte di investimento

Se desiderate investire i vostri risparmi soltanto per qualche anno, le azioni potrebbero darvi eccessive fluttuazioni. I titoli di stato governativi o depositi overnight possono essere una migliore alternativa nel breve periodo. 
 
Se avete un orizzonte di lungo periodo, dovreste concentrarvi sull’azionario. Nel lungo periodo, i titoli azionari hanno delle aspettative di rendimento superiori rispetto alle obbligazioni.

 

Tolleranza al rischio

La propensione e la capacità di sopportazione del rischio determinano la porzione di investimenti rischiosi nel portafoglio. Se siete investitori più aggressivi, probabilmente avrete la volontà di accettare più rischio in cambio di aumentare la probabilità di ottenere rendimenti più elevati. In questo caso, dovrete distribuire il vostro portafoglio in maniera più ampia fra azioni internazionali, obbligazioni, investimenti immobiliari e materie prime. Teorie d’investimento suggeriscono che ampia diversificazione attraverso classi di attività ha rendimenti positivi e protegge il vostro portafoglio dai forti ribassi.
 
Se vi considerate un investitore conservatore, avrete molta pressione nel preservare i vostri risparmi accettando una probabilità inferiore di ottenere ritorni elevati. In questo caso, avrete bisogno di una elevata porzione di obbligazioni di qualità per limitare l’esposizione alla volatilità del mercato azionario. 

 

Ciclo della vita

In generale, gli investitori nella loro giovinezza sono molto avversi al rischio e cercheranno di evitare il rischio fino al raggiungimento dell’età pensionabile. Pertanto, da questo approccio la regola generale da seguire sarà:
 
Percentuale di classi di attività rischiose nel portafoglio (%) = 100 - età
Definire l’asset allocation è un passaggio molto importante, e in questo modo potrete fare sogni tranquilli quando pensate ai vostri investimenti. Se non avete fiducia in voi stessi, allora probabilmente sarà ancora meglio cercare l’aiuto di un professionista, ovvero un coach finanziario o un consulente finanziario indipendente.
 
Newsletter gratuita