Come funziona la strategia Compra e Tieni (Buy and Hold) con gli ETF

justETF Logo

Il principio di base per la strategia di investimento Compra e Tieni è semplice: comprare un ETF e tenerlo. La strategia Compra e Tieni è sostenibile per voi se volete investire denaro per un lungo periodo.

Come funziona la strategia Compra e Tieni (Buy and Hold) con gli ETF

Perché la strategia Compra e Tieni (Buy and Hold) è una strategia buona per gli investitori di lungo termine

L’investimento Compra e Tieni (Buy and Hold) è una strategia semplice ed efficace che risparmia gli investitori dai danni al rendimento generati dal tempismo (market timing) e dalla selezione dei titoli (stock-picking).
 
Vi è ora una diffusa evidenza del fatto che tentare di prevedere quali strumenti finanziari registrano una performance al di sopra delle attese, e quando lo faranno, è una strategia perdente per la maggior parte degli investitori. Anche i manager dei migliori fondi attivi riescono raramente a riuscirci in maniera costante nel lungo periodo. I pochi che riescono a battere il mercato possono vedersi gli anni di guadagni spazzati via quando la fortuna finisce oppure senza avere alcun beneficio per investitori ordinari una volta tolte le commissioni e i costi di negoziazione.
 
L’alternativa di ottenere rendimenti al di sotto della media nello sciagurato tentativo di battere il mercato è accettare i rendimenti di mercato investendo in ETF che utilizzano la strategia Compra e Tieni (Buy and Hold).
 

Compra (Buy)

Basate la vostra asset allocation sui principi della teoria di portafoglio moderna: scegliete un mix diversificato di attività che massimizzi le vostre aspettative di rendimento per il livello di rischio scelto. Potete poi continuare ad acquistare ETF in linea con la vostra asset allocation, utilizzando una mediazione tra profitto e costo che ci garantisce di acquistare più titoli azionari quando i mercati scendono e trarre profitto quando rimbalzano. Reinvestite tutti i dividendi per far leva sull’interesse composto ed effettuate ribilanciamenti periodici per gestire il rischio.
 

Tieni (Hold)

Ignorate le turbolenze del mercato e non commettete mai il peccato di essere strangolati dalle perdite vendendo quando le vostre attività sono scese. Non abbandonate le vostre attività e non accumulate costi di negoziazioni andando sempre alla ricerca della prossima classe di attività o fondo in voga. Capirete che gli investitori vengono ricompensati per il rischio assunto nel lungo periodo, pertanto cercate di restare calmi nei periodi volatili e resistete all’impulso di unirvi alla fuga precipitosa quando altri investitori perdono la testa.
 
A differenza degli investitori in fondi attivi il cui profitto è prosciugato da commissioni eccessive, investendo in ETF sul mercato ampio a basso costo sarete in grado di diversificare in modo conveniente ed economico e assicuratevi di detenere una quantità tale da poter realizzare il rendimento di mercato.
 

I grandi investitori sono favorevoli alla strategia Compra e Tieni (Buy and Hold)

Benjamin Graham, uno degli investitori più influenti di tutti i tempi e mentore di Warren Buffett, ha sancito i principi fondamentali della strategia Compra e Tieni nel suo libro “The Intelligent Investor”.
 
Graham sconsigliò di cercare di predire la performance futura o di utilizzare la selezione titoli per battere il mercato. Credeva che anche le grandi istituzioni si dovessero accontentare del rendimento di mercato dato da un indice ampio. Graham spiegò anche che l’irrazionale fluttuazione dei prezzi nel mercato era causata dalla tendenza delle persone a speculare e che questi segnali potevano essere tranquillamente ignorati in quanto il valore dei propri strumenti finanziari potrà infine essere realizzato tramite la capitalizzazione dei dividendi reinvestiti.
 
Warren Buffett, un investitore di fama mondiale, filantropo e uno dei più ricchi del mondo, ha dato la sua approvazione alla strategia Compra e Tieni “Buy and Hold” quando ha affermato “Il nostro periodo di detenzione preferito è per sempre”. Al contempo, la leggenda dell’investimento in Germania, André Kostolany, ha descritto l’effetto dell’eccesso di trading sugli investitori quando ha affermato “l’andirivieni svuota le nostre tasche”.
 
John Bogle, il fondatore di Vanguard e padrino dell’investimento in indici, ha promosso e reso famosi i fondi sugli indici come veicolo perfetto per eseguire le strategie Compra e Tieni (Buy and Hold). Il lavoro di Bogle sta a indicare che gli investitori potevano investire economicamente in un fondo che replica un indice diversificato che offre il rendimento di mercato invece di un laborioso complesso di portafogli che si focalizzano su singoli titoli.
 
Sebbene son passati oltre 30 anni per ottenere un ampio riconoscimento, il messaggio di Bogle infine entrò a far parte della tradizione di investimento, soprattutto negli USA. L’impegno di Vanguard verso costi bassi e la diffusa evidenza in favore dell’investimento in indici ha fatto sì che oggi è diventato il più grande fornitore di fondi al mondo. L’azienda indica i costi medi di spesa nel suo sito web. Per esempio, negli Stati Uniti è soltanto lo 0,09% delle attività dei fondi.
 

Costi con compra e tieni

Se implementate una strategia compra e tieni con l’aiuto degli ETF, sono da considerare esclusivamente i costi per l’investimento iniziale e di gestione dell’ETF. Questi costi di gestione sono permanenti e rappresentano meno dello 0,20% su un anno per un ETF globale ampiamente diversificato a basso costo. Su un periodo di 15 anni e un investimento iniziale di 50.000€, tali costi ammontano ad oltre 2.000€ per un ETF globale, che saranno a scapito dello sviluppo del vostro patrimonio. Per questi costi, Per questi costi, l'ETF è sempre mantenuto all'ultimo livello dell'indice.
 
Nel caso di fondi di investimenti attivi, i costi raggiungono facilmente livelli elevati, in quanto avviene una maggiore negoziazione. Inoltre, una buona parte delle commissioni di gestione ritorna al broker del fondo. Questi costi possono ammontare a circa 1,8% all’anno, per esempio. Grazie all’aiuto del nostro calcolatore dei costi degli ETF, può essere determinato che con un rendimento di mercato ipotizzato al 5,0%, si avranno costi per un ammontare superiore a 23.000€. Pertanto, il vostro capitale sarà accumulato meno di oltre 21.000€. Abbiamo inoltre ipotizzato lo stesso rendimento tra il fondo attivo e l’ETF, anche se ciò avviene molto raramente in un periodo superiore ai 15 anni.
 

Confronto dei costi su un singolo investimento di 50.000€ tra ETF e fondo attivo

Confronto dei costi su un singolo investimento di 50.000€ tra ETF e fondo attivo
  Costi annuali di gestione      Valore finale attività  
Fonte: calcolatore di costi justETF, investimento singolo pari a 50.000€ (ad esclusione dei costi di brokeraggio), periodo di investimento 15 anni, rendimento di mercato 5%, costi ETF MSCI World o portafoglio ETF World 0,14% annuali, costi fondi attivi 1,8% annuali; al 31.07.2021
 

Perché la strategia Compra e Tieni (Buy and Hold) può essere impegnativa

Paura

Mantenere un investimenti nel lungo periodo richiede perseveranza, nervi e disciplina. Una volta che un portafoglio è stato acquistato con attenzione, bisogna soltanto riacquistarlo e verificare con regolarità la sua composizione.
 
La vendita guidata dal panico è piuttosto comune nei mercati in ribasso in quanto gli investitori non riescono più a sopportare di vedere il valore delle proprie attività scendere ed estrapolano crisi temporanee in scenari da incubo permanenti. Ironicamente, questo è il tipo di comportamento che infligge paura genuina agli investitori. Vendono quando il mercato è in ribasso e acquistano quando il mercato risale quando il recupero è in corso, quando le attività dovranno essere acquistate ad un prezzo più alto. Questo è il vero comportamento da cui ci salvaguarda la strategia Compra e Tieni (Buy and Hold).
 

Avidità

L’altro lato della medaglia del comportamento sbagliato è dato dalla continua ricerca della performance e dell'acquisto di attività sopravvalutate. In questo caso, gli investitori si gettano sui mercati che recentemente hanno registrato una performance al di sopra delle attese. Tutto ciò troppo spesso comporta l'acquisto di titoli a prezzi inflazionati quando la maggior parte dei profitti è già stata presa. Infine, i mercati si sgonfiano o si ha una bolla, quando gli investitori realizzano che il loro ottimismo era mal riposto. I prezzi crollano e i ritardatari che hanno pagato troppo vengono bruciati. Basti pensare alla recente salita e caduta dei Bitcoin.
 
Le forze della paura e dell'avidità si sono alimentate a vicenda e hanno intrappolato molti selettori di titoli (stockpicker) e ricercati delle tempistiche giuste (market-timer) in un circolo di acquisto a prezzi elevati e vendita a prezzi bassi. Ovviamente, la propria strategia di investimento sarà probabilmente molto più proficua quando acquistate a prezzi bassi e vendete a prezzi più elevati. Questo è il circolo virtuoso che strategia Compra e Tieni (Buy and Hold) promuove tramite il ribilanciamento la ponderazione tra profitti e costi e il reinvestimento dei dividendi.
 
I recenti progressi delle teorie economiche comportamentali hanno agevolato la comprensione del perché l’investimento tende a confondersi con gli istinti umani primordiali. Gli investimenti di successo hanno principalmente avuto luogo in archi di tempo troppo lunghi per essere adeguatamente gestiti dalle nostre risposte cognitive standard che fanno affidamento su risposte di breve periodo. Ciò spiega il perché una strategia basata su regole come Compra e Tieni può essere strumentale per mantenere gli investitori sulla via giusta e tutelarsi da impulsi autodistruttivi.
 

I fondamentali della strategia Compra e Tieni (Buy and Hold)

Il miglior modo per gestire le incertezze del mercato è un’asset allocation adeguatamente diversificata. Tutti i grandi della strategia Compra e Tieni da Benjamin Graham a John Bogle consigliano di investire in titoli azioni per una crescita di lungo termine e obbligazioni di alta qualità per ridurre il rischio delle vendite guidate dal panico durante i colpi della volatilità.
 
Asset Allocation
Asset Allocation - Il mix di investimento nel portafoglio ETF
In questo articolo potete apprendere come utilizzare l’Asset Allocation per massimizzare la performance dei vostri investimenti.
Leggi di più sull’asset allocation
Più semplicemente, meno riuscite a tollerare il rischio, più obbligazioni di alta qualità dovrete detenere. Conta per circa il 90% del successo dell’investimento. Ciò è dovuto al fatto che queste attività difensive possono molto più probabilmente tutelare il vostro portafoglio dagli spaventosi crolli del valore che si hanno durante le più brutte crisi finanziarie come la grande recessione del 2008.
 
John Bogle suggerisce di dividere l’investimento in una componente di rendimento ed una componente di copertura. Idealmente, entrambi gli investimento si comportano in maniera opposta durante le fasi di mercato; la diversificazione riduce considerevolmente il rischio. Tale divisione può essere fatta sulla base della propensione al rischio e al periodo di mantenimento.
 

Gli ETF azionari guidano la crescita

I titoli azionari sono più volatili rispetto alle obbligazioni ma avete accettato il rischio in virtù dei benefici derivanti da potenti potenziali rendimenti di lungo periodo. Quali titoli azionari si devono acquistare? La saggezza popolare ci dice di acquistare un portafoglio azionario globale. Le menti migliori e più brillanti del mondo degli investimenti decidono quanto capitale si deve allocare in titoli azionari come Apple piuttosto che Amazon; settori come tecnologici o al dettaglio, e regioni come gli Sua o l’Europa. L’insieme di queste opinioni è espressa dalla performance giornaliera dei mercati e potete acquisire tale performance investendo in un portafoglio. Questo è un portafoglio altamente diversificato ed a basso costo, perfetto per la strategia Compra e Tieni (Buy and Hold) che avrà sempre un’esposizione verso le aree più performanti del mondo economico. Allo stesso modo, e ancora più semplicemente, potete anche implementare la vostra strategia con un ETF globale ampiamente diversificato che pondera i mercati globali di capitale a seconda del loro valore, come ad esempio la capitalizzazione di mercato.
 

Ulteriore diversificazione

Se la vostra attitudine al rischio non vi consente di investire interamente in titoli azionari, ha senso l’inserimento di altre classi di attività. Lo stesso principio si applica se non volete mantenere il portafoglio nel lungo periodo e su diversi cicli economici.
 
Andando oltre alla basilare divisione tra azionario e obbligazionario, potete raffinare le vostre posizioni con un mix di attività che possono contrattare una vasta gamma di situazioni finanziarie.
  • ETF/ETC sull’oro - Un buon diversificatore in quanto la loro performance solitamente non è correlata all'azionario o all’obbligazionario. L’ora ha registrato una buona performance durante il 2008 in quanto è considerata un paradiso sicuro da molti investitori che temono crolli finanziario o svalutazioni delle valute.
  • ETF REIT globali - Le posizioni sull’immobiliare commerciale sono un utile diversificatore in quanto ci si aspetta che offrano una buona performance che si posiziona tra l'azionario e l’obbligazionario
  • Titoli di stato di alta qualità a lungo termine - Volo sulla qualità o Flight to quality sta ad indicare che ci si aspetta che queste attività possono performare bene durante i periodi di recessione deflazionaria come il 2008. Tuttavia, vi sono rischi legati alla salita dei tassi di interesse.
  • Titoli obbligazionari investment-grade intermedi - Un buon compromesso in quanto possono resistere alle recessioni deflazionarie ma sono meno rischiosi rispetto ai titoli obbligazionari di lungo termine in un contesto di tassi di interesse in salita, soprattutto se il proprio orizzonte temporale è decennale o più lungo.
  • ETF monetari o liquidi - Consigliati per coloro che hanno un orizzonte temporale di breve periodo e durante le crisi di liquidità.

Ribilanciamento

Il ribilanciamento assicura la diversificazione del portafoglio e agevola l’acquisto a un prezzo basso e la vendita a un prezzo alto.
 
Le attività che registrano una performance superiore alle attese può finire per occupare la maggior parte del vostro portafoglio di quanto desiderato dalla vostra asset allocation. Per esempio, immaginate di aver impostato l’allocazione a 10% mercato emergenti ma dopo alcuni anni di rendimenti sorprendenti rappresentino il 20% del vostro portafoglio. Ciò espone il vostro portafoglio a un duplice rischio verso i mercati emergenti e vi è una crescente possibilità che tale attività possa scendere di valore a causa della convergenza verso la media.
 
Il ribilanciamento vi consente di controllare questo rischio e di trarre profitto raffinando le attività che stanno avendo una performance superiore alle attese per riportare la posizione in questa attività all’allocazione obiettivo, in questo al 10%. Il meccanismo di ribilanciamento sta ad indicare anche che avere reinvestito i vostri profitti su attività che hanno una performance più bassa, per garantirvi di poter acquistare a prezzi bassi e vendere a prezzi alti.
 

L’investimento Compra e Tieni (Buy and Hold) con gli ETF

justETF vi offre una gamma di strumenti utili per implementare una strategia di investimento Compra e Tieni con gli ETF.
 
Il pianificatore strategico vi aiuta a stabilire un'asset allocation diversificata e scegliere gli ETF mentre l’Elenco degli ordini vi agevola il ribilanciamento. Non dovete essere degli economisti o dei gestori di fondi speculativi per gestire il vostro portafoglio.
 
Iniziate ora a creare il vostro portafoglio Compra e Tieni (Buy and Hold) di ETF con il pianificatore strategico di justETF.
 
Buono a sapersi: Le proprietà di replica di un indice ed economicità degli ETF li rende un investimento ideale per gli investitori Compra e Tieni (Buy and Hold). Scoprite di più sui vantaggi degli ETF.

Compra e Tieni (Buy and Hold) pro e contro a colpo d’occhio

Criterio Rating Motivo
Impegno unico Basso Facile esecuzione con 2-10 ETF
Impegno unico Basso Mantenimento tramite il ribilanciamento
Giro d'affari Basso Negoziazione minima richiesta
Ricerca/opinione di mercato Basso L’asset allocation determina i rendimenti
Periodo di detenzione Lungo termine La strategia regge alla volatilità di breve termine
Facile personalizzazione Semplice Ridefinire l'asset allocation con ulteriori diversificatori
Backtesting Semplice Utilizzare i grafici sulla performance di justETF
 
Diventa un esperto in ETF grazie alla nostra newsletter mensile
 
Iscriviti gratis ora